home

contatti 


La vita e le opere di Emilio Scampini, scrittore e poeta

"Oggi sono un bel sasso del Ticino,
scintillante di mica, bianco e argento,
e sto giù a levigarmi, a luccicare
sotto il pelo carezzevole dell'acqua,
a godere da sotto il suo passare.
Il sole di giorno mi scalda,
la luna di notte m'incanta.
Irraggiato così, a gibigianna,
non so più cos'é un uomo,
e sono lieto di non saperlo.

                                                                         Metamorfosi  (1988 - da "Piccoli canti")

Questo sito è dedicato alla memoria di mio padre, che é stato, oltre che studioso e critico letterario,  soprattutto un poeta.

Nel 2012, dopo la sua scomparsa avvenuta nel 2004, ho voluto dedicargli questo sito per ricordare la sua opera.

Nel 2019 è stato celebrato il centenario della sua nascita e per questa ricorrenza sono stati realizzati alcuni eventi di cui si possono trovare notizie nella sezione EVENTI, riportata di seguito.

(gennaio 2020)

                                              la figlia Malombra   

   STILE

Il mio stile é me. Non chiedetemi

penne di pavone che non so portare.

Io sono come l'acque del mio lago,

come il cielo che guarda su di loro,

che fa il bel tempo ed il brutto a capriccio.

Sono come gli avvoltoi che volano ora alto

ora basso. Sono un rapace di vetta.

Ma ho l'istinto pure delle gazze.

Amo i gioielli della poesia

e li nascondo spesso nella prosa.

Altezze, abissi misuro ad un tempo,

in brivido di vuoto cui irride

l'audacia, che appresi dai venti

delle mie verdi montagne, lassù.

Un momento impoverirmi impaurito

in un caos di nuvole e tempeste,

un momento arricchire felice

in un eden d'azzurro e di sole,

per quest'amore di disfarmi tutto.

 

Bienate, 1951  (da "Piccoli canti - antologica 1951-1992")

Parigi

LA VITA

LE OPERE

HANNO DETTO DI LUI

EVENTI

BRANI DEI SUOI LAVORI

NEWS